Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Commercio

 
 
 
 
 
 
 Home  Commercio » Multiservizi
Multiservizi
Interventi per l'insediamento e il mantenimento

La deliberazione della Giunta provinciale n. 824 del 18 maggio 2018, modifica ed integra il regolamento (recato dalla precedente deliberazione della Giunta provinciale n. 942 del 16 giugno 2017) che disciplinava gli interventi per favorire la permanenza di attività economiche in zone montane (cosiddetti multiservizi) in particolare per gli esercizi di dettagli alimentare:

  • rimodulando gli interventi erogati a titolo di de minimis;

  • regolamentando un nuovo tipo di contribuzione, a seguito dell’erogazione di servizi di interesse economico generale (SIEG).

Nel primo caso le modifiche di maggior rilievo apportate ai criteri disciplinanti l’attività multiservizi consistono:

  • nel riconoscimento di un premio di permanenza più elevato,pari a11.000 euro annuali, ai dettagli di generi alimentari e di prima necessità che svolgono attività multiservizi erogatein convenzione con enti pubblici;

  • nel riconoscimento di un premio di permanenza più elevato, pari a 14.000 euro annuali, per i dettagli di generi alimentari e di prima necessità,collocatiin località particolarmente svantaggiate, situate ad una altitudine di almeno 800 metri e con una popolazione residente non superiore ai 100 abitanti.

Per quanto attiene l’individuazione dei servizi di interesse economico generale (SIEG), la Provincia autonoma di Trento reputa di interesse pubblico generale, non le attività multiservizi in sé, bensì il risultato prodotto dallo svolgimento di un insieme qualificato di un numero minimo di attività multiservizi, fornito in aree trascurate dal mercato. La Provincia autonoma di Trento ritiene “servizio di interesse economico generale” per le popolazioni residenti nelle aree con le caratteristiche definite dai criteri, l’erogazione di un insieme di almeno 4 attività multiservizi, di cui almeno due ricomprese in quelle individuate con i numeri da 1 a 9, dell’elenco contenuto nei nuovi criteri.

A seguito dell’erogazione dei SIEG, l’impresa potrà richiedere, per ogni punto vendita erogante, un contributo di 12.000 euro annuali, che saliranno a 14.000 nel caso in cui uno dei SIEG sia un servizio erogato in convenzione con gli enti pubblici.

 
Multiservizi
Normativa
  • Legge provinciale 30 luglio 2010, n. 17 - art. 61 (48kb - PDF)

    Interventi per favorire l'insediamento e la permanenza di attività economiche in zone montane

     
  • Circolare n. 96384 di data 15 febbraio 2018 (946kb - PDF)

    Circolare sugli interventi per favorire l’insediamento e la permanenza di attività economiche in zone montane - deliberazione della Giunta provinciale n. 942 del 16 giugno 2017 -Legge provinciale30 luglio2010, n. 17 – articolo 61, comma 2 lettera a) e comma 3.

     
  • Deliberazione della Giunta provinciale n. 824 del 18 maggio 2018

    Revisione dei criteri e delle modalità di attuazione dell'articolo 61, comma 2 lettera a) e comma 3, della legge provinciale sul commercio 2010 (l.p. n. 17/2010) - Interventi per favorire l'insediamento e la permanenza di attività economiche in zone montane. Individuazione e definizione dei servizi di interesse economico generale (SIEG) per le zone montane oggetto di aiuto, criteri e modalità di attuazione.

     
Modulistica
  • . Periodo di presentazione: dal 10 gennaio al 28 febbraio

    Nel caso di presentazione di domande relative a più punti vendita della stessa impresa, inviare una singola PEC per ogni domanda.

    Se la domanda è presentata da un soggetto diverso dal legale rappresentante e per conto dell'impresa richiedente il contributo, è necessaria la presentazione della delega da parte dell'impresa unitamente al documento di identità del soggetto delegato.

    NB: il modulo per la presentazione della domanda di contributo per la permanenza è stato modificato in seguito all'approvazione della dgp 824/2018. E' previsto un unico moodulo per richiedere il contributo per la permanenza o l'aiuto per lo svolgimento di attività multiservizi SIEG. Per qualsiasi dubbio nella compilazione delle domande è possibile contattare la dott.ssa G. Forgione al numero 0461 494.723, dal lunedì al giovedì.

    Si precisa che:

    1) anche i pubblici esercizi devono barrare le opzioni previste alle lettere e1) o e2) del modello "DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PERMANENZA "MULTISERVIZI" l.p. 30 luglio 2010, n. 17, art. 61, c. 3";

    2) si precisa che per servizio bancomat si intende il servizio gestito dall’esercizio commerciale in convenzione con una banca, avente quale presupposto l’installazione, presso l’unità operativa locale, di uno sportello automatico per il prelievo del denaro contante, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Solo qualora per comprovati motivi tecnici  l’erogazione del servizio non fosse possibile nei termini suddetti, il medesimo deve essere erogato almeno per il periodo di apertura dell’unità operativa locale, di cui all’articolo 2, comma 2, lettera d) dei criteri di attuazione approvati con deliberazione della Giunta provinciale n. 824 del 18 maggio 2018;

    3) se sono state svolte le attività multiservizi di cui ai numeri "1) servizi erogati in convenzione con enti pubblici" e/o "5) centro per la raccolta ed il successivo invio della corrispondenza nei centri abitati privi di ufficio postale, previa apposita convenzione con il gestore del servizio postale", alla domanda di contributo deve essere allegata copia della relativa convenzione.

     
  •  
  •  
Fac-simili
Avviso
  • . AVVISO ALLE IMPRESE CHE GESTISCONO ESERCIZI COMMERCIALI DI DETTAGLIO DI GENERI ALIMENTARI E PRIMA NECESSITA' OPERANTI IN ZONE MONTANE FINALIZZATO A MANIFESTARE L'INTERESSE ALLO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI INTERESSE ECONOMICO GENERALE

    Con determinazione della Dirigente del Servizio industria artigianato commercio e cooperazione di data 4 giugno 2018, n. 175 è stato approvato l’“ Avviso alle imprese che gestiscono esercizi commerciali di dettaglio di generi alimentari e prima necessità operanti in zone montane, finalizzato a manifestare l’interesse allo svolgimento di servizi di interesse economico generale” e il relativo modulo “ Manifestazione di interesse allo svolgimento di servizi di interesse economico generale in zone montane” in ottemperanza alla deliberazione della Giunta provinciale del 18 maggio 2018, n. 824.

    Data di pubblicazione: 4 giugno 2018

    Primo termine presentazione manifestazioni di interesse: ore 12.00 del 15 giugno 2018.

    Secondo termine presentazione manifestazioni di interesse: ore 12.00 del 10 settembre 2018 (termine modificato con determinazione della Dirigente del Servizio n. 182 di data 8 giugno 2018)

     
  •  
  •  
Iniziative
I negozi Multiservizi - un presidio per le Comunità
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy